Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello Ŕ vuoto
Autore Titolo Indice

GU n. 63 del 10/03/2020
lo sconto online è del 5%

SEGUICI SU FACEBOOK

 

Sei il visitatore numero

 



IL LIBRO
VIDEOCORSO INCLUSO
GLI AUTORI
INDICE
PREMESSA
INTRODUZIONE
 

PRENOTAZIONE PROMOZIONALE - IN USCITA

GESTIONE DEI SOCIAL MEDIA PER LO STUDIO ODONTOIATRICO
Strategie per comunicare efficacemente online per acquisire nuovi pazienti

GOLFERA G. - ROBERTI A.

Pag. 108 - 46 illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-196-1

PROMOZIONALE

Prezzo di copertina 40,00 €

Prezzo scontato

34,00 €

Quantità


IL LIBRO

La gestione dei Social per lo Studio odontoiatrico richiede un’attenzione continua, molta creatività e un’analisi precisa di quale messaggio funzioni e quale no.

Per questa ragione, dopo anni di esperienza e collaborazione con molti Studi odontoiatrici, abbiamo realizzato questa guida pratica, che vi accompagna passo dopo passo a comprendere e realizzare la vostra comunicazione per acquisire e fidelizzare i pazienti.

VIDEOCORSO INCLUSO

Una delle maggiori difficoltà nella gestione dei Social è la mancanza di tempo: per questo abbiamo condensato gli argomenti di questo volume anche in un corso intensivo e ricchissimo di contenuti di valore, che spiega tutto in modo chiaro e semplice.

Questo corso interessante e utile è compreso con l’acquisto del libro e potete accedervi anche se non lo avete ancora letto. Accedete al corso dal QR Code a lato.

GLI AUTORI

 

Gianni Golfera

è l’unica Guida italiana certificata in Storybrand® - strategia di comunicazione e branding.

Si è specializzato nel marketing sui Social negli Usa. Durante 20 anni di esperienza nel mondo della formazione e consulenza, ha lavorato con moltissimi studi odontoiatrici in Italia.

 

Alessio Roberti

è docente universitario di “Comunicazione Efficace e Media Digitali” nel Corso di Laurea in Gestione d’impresa.

Si è specializzato presso la Harvard Business School (Usa), l’Università di Oxford (UK) e in Social Media Strategy presso il Massachusetts Institute of Technology M.I.T. (Usa).
Ha 30 anni di esperienza nel mondo della formazione e consulenza.

 

INDICE

 

Premessa

Introduzione - La forza di un nuovo passaparola:
le piattaforme dei Social Media

 

CAPITOLO 1

VANTAGGI DELLA COMUNICAZIONE SUI SOCIAL MEDIA

 

CAPITOLO 2

COME CONFUTARE GLI ULTIMI PREGIUDIZI SUI SOCIAL MEDIA

 

CAPITOLO 3

COME TRASFORMARE I CONTATTI IN CONNESSIONI

 

CAPITOLO 4

SOCIAL MEDIA “BEST PRACTICE” PER LO STUDIO ODONTOIATRICO

 

CAPITOLO 5

ERRORI COMUNI SUI SOCIAL MEDIA DA EVITARE

 

CAPITOLO 6

COME CREARE CONTENUTI CHE FUNZIONANO PER I SOCIAL

 

CAPITOLO 7

COSTRUITE IL VOSTRO PERSONAL BRAND E QUELLO DEL VOSTRO STUDIO ODONTOIATRICO

 

CONCLUSIONE

BIBLIOGRAFIA

APPENDICE

INDICATORI AVANZATI E UTILI

GLI AUTORI

RINGRAZIAMENTI

INDICE DELLE FIGURE

 

PREMESSA

 

Cosa fanno i Vostri pazienti in sala di attesa?

Controllano il loro Smartphone.

Navigano su Facebook, Instagram, TikTok, Linkedin o guardano un video su Youtube!

Voi siete lì, nel punto esatto dove è la loro “attenzione”?

E se ci siete, “come” ci siete?

Cosa vedono, leggono e ascoltano di “Voi”?

E del vostro Studio odontoiatrico?

Quello che vedono, leggono e ascoltano sui Social “cosa comunica” di “Voi”?

Comunica che siete innovativi, capaci di proporre informazioni utili e interessanti?

Oppure che siete noiosi e superati… o, addirittura, non siete presenti sui Social e la loro attenzione, quindi, è attirata da qualcun altro (un vostro concorrente)?

Oggi le persone passano molto del loro tempo sui Social Media, più di 2 ore al giorno.

E che vi piaccia o no, i Social influenzano le decisioni delle persone, comprese quelle riguardanti la loro salute.

Dall’avvento dei Social Media in Italia, abbiamo lavorato e insegnato “come” usare i Social, “cosa” postare sui Social, come comunicare la propria “professionalità” per fare in modo che gli utenti scelgano di rivolgersi a voi, anziché ad altri.

Tutti i giorni, insieme a un Team dedicato di 10 persone, aiutiamo i migliori Studi odontoiatrici a:

“Ottimizzare” i loro Profili sui Social.
“Generare” nuovi pazienti.
“Fidelizzare” quelli attuali.

In questo libro troverete alcune delle migliori risorse per comunicare efficacemente e trovare la risoluzione ai tanti errori che molti studi dentistici, in buona fede, hanno commesso, e commettono tutti i giorni!

All’interno del nostro Team, ogni Piattaforma Social è seguita da un Esperto specializzato e aggiornato mensilmente sulle modifiche dei diversi algoritmi. Questo ci consente di essere sempre informati e di poter testare quotidianamente cosa funzioni e cosa non funzioni nella Comunicazione sui Social nel mondo degli studi dentistici.

Molti vostri Colleghi, avvalendosi della nostra Consulenza, hanno scoperto perché la loro Comunicazione sui Social avesse funzionato male fino a quel momento, “riparando” agli errori che facevano sui profi li e migliorando i “contenuti” che postavano.



Siamo felici di poter condividere con voi le informazioni di base che proponiamo ogni giorno durante le Consulenze e applichiamo tutti i giorni gestendo direttamente i Social di molti Studi odontoiatrici.

Visitate il sito:
www.socialmediaperdentisti.it
per accedere alle risorse e sistemare subito la vostra comunicazione.

Ricordate:

“Chi non comunica non esiste”
“Quello che non comunichi non esiste”

e

“Quello che comunichi male ti fa perdere tempo e soldi”.

In questo libro e nel sito troverete molte risorse per migliorare la vostra comunicazione identificando anche gli errori più comuni e sistemandoli.

Se avete bisogno della nostra Consulenza contattateci sul sito e fissate un appuntamento con noi.

Saremo felici di conoscervi e aiutarvi a migliorare subito la presenza del vostro Studio sui Social.


Gianni Golfera
Alessio Roberti
www.socialmediaperdentisti.it

 

INTRODUZIONE

 

La forza di un nuovo passaparola: le piattaforme dei Social Media

Quanto è efficace la comunicazione del tuo Studio odontoiatrico sui Social Media?

Anche se siete al passo con la gestione “extra-clinica” dello studio, potreste perdervi l’opportunità di aumentare la vostra visibilità e il numero dei pazienti perché dovete ancora iniziare a utilizzare al meglio i vostri profili Facebook, Instagram, LinkedIn e altre nuove piattaforme social che si stanno sviluppando.

Per essere davvero attivi sui Social è fondamentale impostare più di un semplice profilo personale o aziendale o scrivere un aggiornamento e un post di Facebook ogni tanto.

La percezione che i vostri pazienti hanno del vostro Studio oggi è direttamente influenzata dalla presenza che scegliete di avere online e sui Social Media.

Ciò significa interagire regolarmente con il vostro pubblico e fornire loro le informazioni utili di cui hanno bisogno.

In questo libro parleremo del motivo per cui è importante migliorare la vostra presenza online sui Social Media e vi daremo consigli su come farlo.

Inoltre condivideremo alcune delle nostre idee migliori e più coinvolgenti sui Social Media per gli studi odontoiatrici.

 

Figura 2. Comunicazione sui Social Media

 

Perché i Social Media sono importanti per uno Studio odontoiatrico

Iniziamo parlando del perché i Social Media dovrebbero far parte della vostra strategia di comunicazione e quali piattaforme dovreste utilizzare.

Una Comunicazione Efficace sui Social Media può fare due cose importanti:

• aiutarvi ad attrarre nuovi pazienti
• aiutarvi a fidelizzare i vostri pazienti esistenti.

Prima di tutto chiariamo:

costa molto di più attirare un nuovo paziente
• che mantenerne e fidelizzarne uno esistente.

Quindi, ha senso concentrarsi su strategie di comunicazione che vi aiutino a mostrare ai vostri pazienti che tenete a loro e che condividete con loro contenuti e informazioni utili e pratiche.

Ci sono molti Social Media tra cui scegliere, ma ce ne sono soprattutto 3 che vi consigliamo di utilizzare per far crescere il vostro Studio dentistico.


Figura 3. Fidelizzare i pazienti


1. FACEBOOK ha 2,23 miliardi di utenti mensili attivi.

È, ancora oggi, il più grande Social Network. Infatti, è uno dei siti più visitati al mondo.
È ideale perché vi potete pubblicare contenuti scritti, foto, grafi che e video in qualsiasi combinazione e senza i limiti di carattere che esistono, invece, su altri siti di Social Media.

 

2. INSTAGRAM è un canale social in rapida crescita.

Basato soprattutto sulla condivisione di immagini e brevi video, ha più di un miliardo di utenti mensili; più di 500 milioni dei quali accedono ogni giorno.

 

3. LINKEDIN è pensato principalmente per la comunicazione business-to-business.

Ha 590 milioni di utenti mensili attivi. È la migliore soluzione per la lunga presenza dei contenuti nel feed, il collegamento con le attività locali e la sollecitazione di “referral”. “Referral” è un termine di uso comune nel marketing per indicare le segnalazioni o raccomandazioni di persone che, conoscendo l’azienda produttrice, suggeriscono a terzi di rivolgersi alla stessa per la qualità e le prestazioni dei suoi prodotti e servizi.

 

Fino a qualche tempo fa la comunicazione nel settore degli Studi odontoiatrici si fondava e si concentrava sull’ideazione e distribuzione di opuscoli stampati e sul passaparola.

Bene, la Comunicazione sui Social Media è il nuovo Passaparola.

Ed è così perché siti come Facebook e LinkedIn sono le risorse che le persone oggi utilizzano in ogni momento quando vogliono trovare nuovi operatori sanitari, inclusi gli Studi Odontoiatrici.

La ricerca indica che il 57% dei consumatori segue le attività professionali e i brand, compresi i fornitori di servizi, sui Social Media.

Lo fanno per conoscere meglio le attività e i marchi in questione e l’89% delle persone sostiene che continuerà a seguirne gli aggiornamenti e ad acquistare dalle attività che segue sui Social.

La Comunicazione attraverso i Social è uno dei modi migliori per rimanere in contatto con i pazienti attuali e attrarre nuovi pazienti.

E per sfruttarlo al meglio e ottenerne ottimi risultati non è necessario essere un esperto di marketing, basta seguire una serie di Strategie di Comunicazione, coinvolgere i propri follower con contenuti di qualità e postare, postare, postare!

Molti ritengono che i Social siano da considerarsi solo un momento di intrattenimento o un mezzo in più per tenere i contatti con amici che vedi raramente o crearne di nuovi con persone che desideri conoscere.

In realtà sono questo, e molto di più.

Oggi sono anche un indispensabile Mezzo per farsi conoscere e creare rapporti in ambito professionale. Sono diventati un “luogo” di informazione, contatto, e formazione continua, basta conoscerne le dinamiche e il linguaggio.


Figura 4. Social Media come mezzo per farsi conoscere

 

Gary Vaynerchuk, autore di numerosi bestseller internazionali sui Social Media, tra cui “Social Media per le Imprese” dice: “Nessun rapporto dovrebbe essere dato per scontato.

Sono il senso fondamentale della vita, tutto ciò che conta.

Il modo in cui coltiviamo i rapporti è spesso il fattore più importante, quello che determina il tipo di vita che arriviamo a vivere.

E la vita professionale è uguale.

Gli affari veri non si fanno nei consigli di amministrazione; si fanno davanti un piatto di ali di pollo mangiato a metà al bar dello sport, o durante l’intervallo di uno spettacolo di Broadway.

Si fanno con un saluto entusiasta, con una raccomandazione inaspettata…

Succede nell’ambito delle piccole interazioni personali che ci permettono di dimostrare l’uno all’altro chi siamo e in cosa crediamo, momenti di onestà che promuovono sentimenti positivi e creano fi ducia e lealtà.

Ora immaginate di poter prendere quelle interazioni e di adattarne la portata a centinaia, migliaia, o anche milioni di persone che costituiscono la vostra base clienti o, meglio ancora, la vostra base di potenziali clienti.

Molte persone insistono sul fatto che raggiungere questo tipo di portata è impossibile, e fino a circa cinque anni fa avrebbero avuto ragione.

Ora, però, adattare quelle interazioni è possibile – a condizione che si utilizzino gli strumenti e il modo giusti”.

Insomma, cambiano i mezzi di contatto, ma la natura umana resta la stessa.

Quando possiamo scegliere, anche se divisi da uno schermo e seduti a casa nostra, preferiamo sempre e comunque trascorrere il nostro tempo con altre persone, e preferibilmente con persone che ci piacciano, che la pensino come noi e con le quali ci sentiamo in sintonia e accordo.E lo stesso vale per il mondo del lavoro: potendo, faremmo affari e compreremmo sempre da persone che ci piacciono e ci danno fiducia.

La grande rivoluzione dei Social Media è stata quella di permettere proprio di interagire con le aziende come facciamo con amici e famigliari.

La possibilità di seguire ogni giorno il lavoro di un’azienda o di un negozio ci ha permesso di conoscerlo a fondo, ha creato rapporti di fiducia e connessione.

È importante che le aziende e i professionisti, in ogni campo, imparino a utilizzare i Social Media in modo corretto e autentico per sviluppare relazioni individuali con la loro base di clienti e potenziali clienti, in modo da crearsi una visibilità costante e un network solido e in continuo aumento.

I Social Media sono diventati un’interessantissima occasione per connettersi con i vecchi e i nuovi pazienti. Un’opportunità da cogliere per creare un rapporto continuativo con loro, capire cosa vogliano e cosa pensino; in modo da poter anche creare una campagna di comunicazione personalizzata.

Figura 5. Social Media per creare…

 

Nonostante ciò, ci sono ancora imprenditori e professionisti che faticano a cogliere l’importanza di questo mezzo e a capire l’utilità e il valore dei Social, quando utilizzati in maniera adeguata e continuativa.

Hanno ancora bisogno di prove tangibili, guardano con sfiducia ai numeri dei Social e ritengono che sia una perdita di tempo. È una perdita di tempo essere presente e comunicare lì dove il vostro paziente è costantemente connesso?

Se usate correttamente i Social Media, i vostri pazienti saranno più fedeli, torneranno da voi, vi faranno da ambasciatori con condivisioni e buone referenze e difenderanno il vostro lavoro e la vostra professionalità in caso di bisogno.

Il segreto del successo di molte aziende è che hanno capito come mettere in pratica un certo numero di idee che spieghiamo anche in questo libro.

In che modo le persone decidono che si piacciono?

Parlano. Scambiano idee. Si ascoltano a vicenda.

E alla fine, ecco che nasce una relazione.


Se sarete così coraggiosi da aprire un profilo Social e da usarlo, andrete a contattare i vostri pazienti nel luogo, per quanto virtuale, nel quale più spesso oggi loro vanno a cercare notizie, informazioni, aggiornamenti.

Scrivete, condividete contenuti e le persone risponderanno, apprezzeranno e sceglieranno di parlare con voi e di rivolgersi allo Studio presso il quale lavorate.

Il denaro e il tempo investiti nei Social Media si convertono in un investimento di comunicazione con gli attuali pazienti e verso nuovi pazienti.

Ricordando sempre che gli attuali pazienti, se gestiti con attenzione, diventeranno anche ambasciatori del vostro lavoro di odontoiatri, odontotecnici, igienisti o assistenti di studio.

Il primo obiettivo da prefiggersi dovrebbe essere di “occuparsi di tutte le interazioni”, perché ciò che paga di più è la vostra disponibilità e il vostro interesse verso le persone: per la loro esperienza con voi.

In realtà, è esattamente il modo in cui funzionava un tempo il mondo delle imprese.

Stiamo vivendo l’inizio di un cambiamento culturale che ci sta riportando a un modo di fare business “del passato”. Il mondo in cui viviamo e lavoriamo opera in un modo sorprendentemente simile a quello conosciuto dai nostri bisnonni. I Social Media hanno trasformato il nostro mondo in una grande, vasta “piccola città”, dominata, come tutte le vivaci città di un tempo, dalla forza delle relazioni, dalla moneta della cura e dal potere del passaparola.


Figura 6. Il business dei Social Media

 

Per avere successo ora e in futuro, sarà fondamentale ricordare ciò che ha funzionato in passato.

L’avvento di internet negli anni ‘90, con tutte le sue caratteristiche di globalizzazione, ci ha permesso di spingere il nostro isolazionismo ai massimi livelli.

Indipendentemente da dove vivevamo, infatti, con un clic del mouse potevamo portare il mondo a casa nostra. Anzi, ancora meglio, potevamo addirittura selezionare ciò che desideravamo a livello di intrattenimento o acquisti di ogni genere, scegliendo secondo i nostri gusti personali e facendocelo consegnare direttamente, senza dover interagire con nessun essere umano.

Grazie a internet, negli anni passati, le startup online sono esplose e i mercati per le aziende già esistenti si sono enormemente espansi. Le imprese vantavano siti web che valevano come vetrine per i loro prodotti e servizi, luoghi di vendita e, in teoria, erano linee di comunicazione garantita con i propri clienti, disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Eppure, anche se con alcune eccezioni, questi siti aziendali sembravano essere riusciti a complicare e limitare ogni contatto con le aziende e i professionisti: i clienti vagavano per le pagine internet all’infruttuosa ricerca di un numero di telefono o di un nome con cui parlare.

Una domanda, un commento o un reclamo andavano mandati a un impersonale indirizzo e-mail nella speranza di ricevere, chissà quando, una risposta vaga e talvolta inutile.

E se una persona si lamentava? O se ne lamentavano cento?

Quante persone, realisticamente, si sarebbero prese il tempo di cercare un modo per far conoscere il loro disagio o il malfunzionamento aziendale?

Inoltre, a quante persone avrebbero potuto davvero riferirlo?

Oggi i Social Media hanno permesso il crearsi di un’eco enorme, ci hanno consentito di diventare più consapevoli e attenti ai particolari nella vita degli altri, di ciò che accade, di ciò che le persone pensano e fanno.

Negli anni Quaranta, avremmo saputo del matrimonio della figlia del nostro ex vicino di casa incontrandolo in un negozio o alla fermata dell’autobus. E oggi, non solo possiamo saperlo, ma possiamo vedere immagini e video che testimoniano minuto per minuto la preparazione all’evento e possiamo chiedere e ottenere informazioni sui dettagli e sui fornitori dei servizi!

Il passaparola è tornato: di fronte a un servizio che ci delude o a politiche sleali, possiamo fare qualcosa.

Oggi se un paziente ha un reclamo può bypassare i canali tradizionali e postare velocemente un aggiornamento di stato o un tweet di insoddisfazione che potrebbe trovare eterna diffusione.


Figura 7. Pro e contro dei Social Media

 

Improvvisamente, chiunque abbia mai avuto un problema con un’azienda può inviare messaggi e procurare sufficienti disagi tramite il passaparola da diventare un vero e proprio incubo.

Fino a quindici anni fa per un professionista poteva avere senso ignorare un cliente insoddisfatto che considerava troppo pedante.

Ora, i consumatori insoddisfatti e MAL GESTITI hanno il potere di bloccare l’intera linea produttiva di una multinazionale!

I Social Media richiedono che ogni professionista e ogni azienda si metta in gioco, manifesti la propria personalità e soprattutto faccia attenzione al passaparola che circola su di loro, trattando ogni cliente come se fosse il più importante.

Insomma, dovranno imparare di nuovo a impiegare l’etica e le competenze che la generazione dei nostri bisnonni dava per scontate, e che molti di loro hanno messo nella costruzione delle loro imprese, nei loro studi e servizi.

Le persone vogliono questo livello di impegno da parte delle aziende con cui interagiscono.

Lo hanno sempre voluto, ma avevano perso il potere di richiederlo.

Ora lo hanno ritrovato, e si compiacciono di quel potere. (A volte ne abusano, è per questo che serve un Social Media Manager che sappia come gestire le diverse situazioni che si presentano).

Un buon servizio clienti telefonico o via email è comunque superato dal momento che stiamo vivendo.

Il vostro paziente, che oggi è anche utente social, vuole essere riconosciuto, apprezzato e ascoltato anche sui Social!

I Social Media ci permettono di ottenere un feedback fresco, istintivo, in tempo reale.

La possibilità di iniziare e mantenere un dialogo con i proprio pazienti non è da temere, è da ricercare!

Poter avere opinioni e riscontri immediati è un’occasione fantastica. Permette di avere sempre e subito il polso della situazione e, se necessario, di migliorare le proprie strategie.

Perché meglio conoscete i vostri pazienti, attivi e futuri, e meglio potete “cucire” la vostra comunicazione e il vostro servizio addosso alle loro esigenze, aumentando le possibilità che scelgano e continuino a scegliere le diverse professionalità che il vostro Studio può proporre!

Uno Studio odontoiatrico può sicuramente sopravvivere senza una presenza sui Social. Qualsiasi azienda o persona può. Ma mentre questo si chiude nel fortino, i suoi concorrenti invece potrebbero fare il contrario e costruire una forte visibilità di contenuti e servizi sulle piattaforme.


 

Il nostro mantra è: “Chi non comunica non esiste”.

Di conseguenza: “Quello che non comunichi non esiste”.

L’arrivo dei Social Media è stato il catalizzatore di una rivoluzione che stava già fermentando nella mente dei consumatori, stanchi di sentirsi isolati, poco apprezzati o addirittura ignorati.

Il mondo dei professionisti e del business deve imparare ad adattare le proprie strategie di comunicazione per trarre vantaggio da piattaforme che hanno trasformato completamente la cultura, la mentalità e la società.

Ora viviamo in un mondo dove chiunque abbia un telefono (smartphone), o un computer, può avere una sua voce online.

E tutto questo renderà la forza del passaparola sempre più potente.

La proliferazione dei Social, con il loro continuo invito a commentare e condividere ha segnato una svolta.

Imparate come mettere in atto una mentalità che si dedichi all’attenzione, alla condivisione e alla comunicazione e vedrete che i vostri pazienti ricompenseranno i vostri sforzi utilizzando il loro potente passaparola per portare sul mercato il vostro Studio e la vostra professionalità, per voi!