Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

GU n. 63 del 10/03/2020
lo sconto online è del 5%

SEGUICI SU FACEBOOK

 

Sei il visitatore numero

 



  • PRESENTI COME ESPOSITORI





PRESENTAZIONE (Prof. Giovanni Grazzi)
PRESENTAZIONE (Marco Fogli M.D)
PRESENTAZIONE (Prof. Ing. Antonio Peretto)
AUTORE e COLLABORATORE
RINGRAZIAMENTI
INDICE
 

PARABITE MALPEZZI®
I fondamenti della gnatologia e la fisica meccanica
La prima visita, conseguenze e ripercussioni sul collo, spalla e torace

MALPEZZI P.

Pag. 260 - 391 illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-187-9

Prezzo di copertina 170,00 €

SCONTO INTERNET -5%


161,50 €

Quantità


PRESENTAZIONE (Prof. Giovanni Grazzi)

 

Presentare il libro di Piero Malpezzi, un Amico, risulta semplice, perché conosci a priori l’entusiasmo la passione, la determinazione e la voglia di conoscenza che lo contraddistinguono da sempre.

Lo studio della gnatologia e l’analisi delle interferenze, che questa può determinare sull’intero organismo, sono un argomento di sicuro interesse per tutti coloro che già “masticano” questa relativamente nuova branca della medicina, ma che ritengo utile soprattutto per quelli motivati da un atavico prevenuto scetticismo.

In questo lavoro Piero Malpezzi si immerge ed esplora i fondamenti della Gnatologia e della Fisica meccanica fornendo le basi anatomofisiologiche atte a dimostrare quali e quante ripercussioni avvengono sulle catene cinetiche muscolo scheletriche implicate nella biomeccanica di spalla, collo e torace ed è riuscito a fornire risposte semplici a meccanismi complessi.

Ho seguito, dietro le quinte, molti passaggi che hanno portato Piero a studiare, a capire e soprattutto a dimostrare scientificamente quanto siano valide le sue teorie.

Pertanto dobbiamo farci prendere per mano dall’autore e seguire con interesse scientifico il suo lavoro, non come semplice lettura, ma con la curiosità critica che impone l’argomento.

Solamente l’interagire delle proprie esperienze con quella di altri ci fa capire ed intravedere quanto sia vasta l’esistenza di nuovi orizzonti.

Penso che questo libro rappresenti proprio un nuovo orizzonte capace di modulare il nostro atteggiamento clinico di fronte a manifestazioni sintomatologiche non sempre imputate all’apparato stomatognatico, ma che spesso ne sono la mera conseguenza.

Marco Fogli M.D
Specialista in Medicina dello Sport
Professore a Contratto
c/o Università degli Studi di Ferrara
Dipartimento di Neuroscienze e Riabilitazione
Corso di Laurea in Scienze Motorie Preventive ed Adattate

 

PRESENTAZIONE (Marco Fogli M.D)

 

Presentare il libro di Piero Malpezzi, un Amico, risulta semplice, perché conosci a priori l’entusiasmo la passione, la determinazione e la voglia di conoscenza che lo contraddistinguono da sempre.

Lo studio della gnatologia e l’analisi delle interferenze, che questa può determinare sull’intero organismo, sono un argomento di sicuro interesse per tutti coloro che già “masticano” questa relativamente nuova branca della medicina, ma che ritengo utile soprattutto per quelli motivati da un atavico prevenuto scetticismo.

In questo lavoro Piero Malpezzi si immerge ed esplora i fondamenti della Gnatologia e della Fisica meccanica fornendo le basi anatomofisiologiche atte a dimostrare quali e quante ripercussioni avvengono sulle catene cinetiche muscolo scheletriche implicate nella biomeccanica di spalla, collo e torace ed è riuscito a fornire risposte semplici a meccanismi complessi.

Ho seguito, dietro le quinte, molti passaggi che hanno portato Piero a studiare, a capire e soprattutto a dimostrare scientificamente quanto siano valide le sue teorie.

Pertanto dobbiamo farci prendere per mano dall’autore e seguire con interesse scientifico il suo lavoro, non come semplice lettura, ma con la curiosità critica che impone l’argomento.

Solamente l’interagire delle proprie esperienze con quella di altri ci fa capire ed intravedere quanto sia vasta l’esistenza di nuovi orizzonti.

Penso che questo libro rappresenti proprio un nuovo orizzonte capace di modulare il nostro atteggiamento clinico di fronte a manifestazioni sintomatologiche non sempre imputate all’apparato stomatognatico, ma che spesso ne sono la mera conseguenza.

Marco Fogli M.D
Specialista in Medicina dello Sport
Professore a Contratto
c/o Università degli Studi di Ferrara
Dipartimento di Neuroscienze e Riabilitazione
Corso di Laurea in Scienze Motorie Preventive ed Adattate

 

PRESENTAZIONE (Prof. Ing. Antonio Peretto)

 

Il presente volume affronta in maniera rigorosa lo studio del comportamento della mandibola e delle ripercussioni nei suoi movimenti a livello della articolazione temporo-mandibolare, delle arcate dentali, del collo e della gabbia toracica.

In particolare, nella prima parte del libro viene fatto un modello fisico-meccanico della mandibola, modellizzata sia come leva sia come trave, e delle loro reazioni vincolari (inerenti all’articolazione temporo-mandibolare e l’apparato dentale), con l’obiettivo di determinare la distribuzione delle forzeagenti sulla mandibola stessa e la loro ripercussione sulle varie strutture dentarie e articolazioni temporo-mandibolari.

Nella seconda parte viene approfondito, sempre con un modello fisico matematico, il comportamento della occlusione delle due arcate dentali.

Nella terza parte, seguendo sempre la stessa metodologia, viene affrontato il tema del collo, del cingolo scapolare e della gabbia toracica in relazione alla normo occlusione. In particolare, sono analizzati i comportamenti dell’asse miofasciale anteriore e del punto di riferimento sul manubrio dello sterno.

Nella quarta e ultima parte, viene descritta la procedura che deve essere attuata in relazione alla comparazione tra i parametri normali gnatologici, determinati tramite il modello fisico meccanico, e quelli riscontrati sul paziente. Inoltre, si determina la procedura di progettazione del Parabite Malpezzi® e ne viene fornita una sua validazione tramite dati sperimentali.

In ognuna delle parti di cui è costituito il volume si procede sempre dal modello fisico meccanico per poi risalire alla parte della clinica gnatologica e quindi alle patologie conseguenti.

Si può senz’altro ritenere che il volume sia una sintesi molto ben strutturata, e affrontata con rigore metodologico, di problemi inerenti alla bioingegneria dove il modello fisico meccanico dell’apparato gnatologico permette la comprensione di fenomeni difficilmente diagnosticabili con le attuali conoscenze a disposizione dell’odontoiatra gnatologo.

Il volume può senz’altro rappresentare una novità metodologica nell’affrontare e risolvere le complesse problematiche relative al comportamento dell’apparato gnatologico fornendo una preziosa guida a tutti coloro che operano nel settore dando valido contributo alla ricerca in questo campo.

Prof. Ing. Antonio Peretto
Ordinario di Macchine a Fluido
Dipartimento di Ingegneria Industriale
Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

 

AUTORE e COLLABORATORE

 

AUTORE

Piero MALPEZZI
Medico-Chirurgo Spec. In Ortognatodonzia - Bologna
studiomalpezziamabile@virgilio.it pieromalpezzi@gmail.com

Laurea in Medicina e chirurgia presso l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna 1979. Specialità in Ortognatodonzia presso l’Università di Torino. Dal 2010 Presidente dell’Associazione GnatoOris, gruppo di ricerca gnatologica a Bologna. Relatore a corsi e congressi nazionali e internazionali. Ha pubblicato articoli sul tema della gnatologia e collaborato con il Prof. Fogli M. – Scienze Motorie UNIFE - nella realizzazione di lauree Magistrali sul tema della variazione della forza muscolare degli arti e la variabile occlusale. Titolare del marchio d’impresa Parabite Malpezzi® e del brevetto europeo “Imbottitura della calotta interna di un casco protettivo del capo”. Ha collaborato con sportivi dilettanti e professionisti di varie discipline quale preparatore gnatologico.

 

COLLABORATORE

Giovanni BIOLO
Odontoiatra - Arzignano Vicenza giovanni.biolo@gmail.com

Laurea in Odontoiatria presso Università di Verona nel 2011. Consulente gnatologico presso Centri di Fisioterapia ad Arzignano (VI). Socio dell’Associazione GnatoOris, gruppo di ricerca gnatologica a Bologna. Relatore su temi gnatologici dal 2012 presso conferenze ad Arezzo, Udine, Bologna e, in particolare, presso International Conference on Sports Rehabilitation and Traumatology a Barcellona nel 2017 e per il corso universitario di Scienze Motorie all’Università di Ferrara nel 2018. Nel 2020 ha scritto un libro divulgativo dal titolo “Dento- Teologia”.

 

RINGRAZIAMENTI

 

I professori: Giovanni Luksich, Pietro Bracco - UNITO, Giovanni Grazzi e Marco Fogli - UNIFE

AMABILE Laura - Medico Odontoiatra

BRUINI Irene - Osteopata

CANUTI Andrea - Odontotecnico

FUGAZZOLA Paolo - Odontoiatra gnatologo

MALPEZZI Federico - Studente in Odontoiatria

MARINO Claudia - Fisioterapista

MATERA Gianluca - Direttore generale Imolese calcio 1919

RONGA Jessica - Osteopata

TUDICO Gianfranco - I-Tech Industries srl

Tutti gli Amici Colleghi del Gnathology Friday

 

INDICE

 

PARTE PRIMA:
LA FISICA MECCANICA E LA GNATOLOGIA DELL’A.T.M

 

Capitolo 1
La leva: modello di rappresentazione gnatologica

 

Capitolo 2
Un nuovo modello di funzionamento della mandibola:

la Trave e le reazioni vincolari
Cos’è un vincolo meccanico?
La Reazione Vincolare
La mandibola come trave

 

Capitolo 3
La continuità intradentale delle arcate dentarie

La continuità intradentale non significativa
Continuità intradentale significativa e parziale
Continuità intradentale significativa e completa

 

Capitolo 4
Il modello fisico dell’Articolazione Temporo-Mandibolare

Il modello fisico dell’A.T.M
Il condilo della mandibola
Il menisco articolare
Fossa Glenoidea, il Tuber o Condilo Temporale
Considerazione sulla forma e classificazione dell’A.T.M

 

Capitolo 5
Il modello fisico della mandibola

La trave inflessa per la mandibola in massima intercuspidazione

 

Capitolo 6
I tre principi di libertà condilare: come mantenere sana l’A.T.M

Distribuzione dei carichi nel ciclo di chiusura della mandibola
Due principi parametrici della testa condilare nella Fossa mandibolare
Primo Principio: il movimento di libertà condilare (MLC)
Secondo Principio: lo spazio di libertà condilare (SLC)
Terzo Principio: la cupola di libertà
Considerazioni cliniche patologiche:
Cosa accade se perdo la reazione fissa occlusale?
Cosa accade se perdo la reazione mobile condilare?
Cosa accade se perdo entrambe le condizioni?

 

Capitolo 7
I muscoli elevatori della mandibola

Le grandezze vettoriali e scalari
Il piano inclinato e le sue forze risultanti
Il muscolo massetere e il muscolo pterigoideo interno
Il muscolo temporale
Sintesi dell’azione dei muscoli elevatori sul piano frontale
Sintesi dell’azione dei muscoli elevatori sul piano sagittale

 

Capitolo 8
Il Piano occlusale

Perché eliminare la curva di Von Spee è a vantaggio del ciclo di chiusura e dell’occlusione?
In cefalometria
Forze e angolazione del piano occlusale
Tre ipotesi empiriche sulla posizione del piano occlusale
Distribuzione del carico tra i singoli denti e l’A.T.M

 

PARTE SECONDA:
L’OCCLUSIONE - Introduzione

 

Capitolo 9
Macro-occlusione: il modello fisico dell’arcata dentale

L’occlusione normale
La Macro-occlusione o corretto posizionamento degli elementi dentali
La trave Gerber applicata al piano occlusale
Cosa accade se abbiamo il cedimento di una radice di un elemento dentale?

 

Capitolo 10
Il Leeway o deriva dentale

Il legamento parodontale
Quanto è importante il legamento alveolo dentario?
Il carico simmetrico sul dente
Il carico asimmetrico sul dente
Solo il legamento periodontale genera la forza centripeta?
Contatto occlusale asimmetrico nei quadranti occlusali di una corona dentale:
L’inclinazione mesio-distale (Tip)
Come si distribuiscono queste forze asimmetriche sulla radice e sull’osso? Che effetto
avranno sulla posizione del dente stesso?
L’affollamento anteriore
Punto di contatto e Torque dentale
La torsione dentale data dalla forza asimmetrica

 

Capitolo 11
La Micro-occlusione: i contatti dentali

Il Ciclo Masticatorio
Lo spazio di libertà in occlusione (SLO) e i punti di contatto 1, 2 e 3
I punti di contatto in normocclusione: i punti 2
La Morfologia delle cuspidi di stampo
Come deve essere la morfologia delle cuspidi?
La posizione dei punti di contatto
Due considerazioni sulle carte marcanti
Lo scanner intraorale (IOS)

 

Capitolo 12
La normo-occlusione - Il modello fisico della normo-occlusione

 

Capitolo 13
Le asimmetrie funzionali dei muscoli masticatori e il P.O.C

Il principio della dominanza alternata stocastica in clinica
Il P.O.C. indice di simmetria funzionale dei muscoli Dx vs Sx
Il principio della dominanza alternata stocastica in fisica

 

Capitolo 14
I contatti dentali anteriori e il principio di libertà occlusale (STO e SLO)

I contatti anteriori devono esserci in massima intercuspidazione?
I canini
Incisivi centrali e laterali
Spazio di Libertà Occlusale (SLO)
La Postura mandibolare e la congruità intradentale delle arcate dentarie in occlusione (COM)
Lo Spazio di Tolleranza Occlusale (STO)

 

Capitolo 15
L’occlusione patologica: i conflitti occlusali

Il modello fisico del conflitto occlusale

 

Capitolo 16
Gli indici di baricentro occlusali: asimmetria, attivazione e torque

Il Coefficiente di Asimmetria Occlusale
Il coefficiente di asimmetria occlusale in elettromiografia
Il coefficiente di attivazione occlusale
I conflitti influenzano i valori di asimmetria e attivazione
Analisi dei conflitti occlusali
Qualità o valore disfunzionale dei conflitti occlusali
Cosa vediamo con le cartine traccianti occlusali?
Il precontatto genera sempre un aumento di forza muscolare?
Torque o indice di torsione mandibolare
Valore del Torque in clinica
Effetto del torque sull’ATM

 

Capitolo 17
Il SNC come riesce a capire se c’è una malocclusione?

Gerarchia tra torque, asimmetria e attivazione
Quale parametro utilizza il SNC per capire se c’è malocclusione?
Il Torque esprime il P.O.C. dei muscoli Pterigoidei Esterni
L’Asimmetria e l’Attivazione dipendono dal piano occlusale e
influiscono sull’ATM, mentre il Torque dipende dall’ATM
Prima esigenza del SNC
Seconda esigenza del SNC
Cosa succede quando eliminiamo il fattore occlusale, con un arco gotico endorale, in bocca?

 

Capitolo 18
Come stimare la Malocclusione Statica e Dinamica con un EMGs

I conflitti occlusali nel clench in Statica.
Come possiamo stimare la conflittualità presente sulle arcate dentarie?
Il P.O.C. (Percent Overlapping Coefficient)
Il Coefficiente d’Asimmetria
Il Coefficiente d’Attivazione
Torque o Torsione mandibolare
L’Impatto Occlusale
I conflitti occlusali nel Clench in Dinamica mandibolare o in masticazione
Il test TapTap
L’Area dell’elisse
L’area d’Elisse Standard
Il modulo (m)
L’Acrofase
Test di masticazione della gomma
Esempi clinici di masticazione con gomma
L’incipit del test EMGs: la taratura

 

PARTE TERZA:
COLLO, CINGOLO SCAPOLARE E GABBIA TORACICA

 

Capitolo 19
L’asse miofasciale anteriore – AMA

Piano miofasciale superficiale – AMAS
Piano miofasciale intermedio – AMAI
Piano miofasciale profondo – AMAP
Sei importanti funzioni del tessuto osseo – Il Punto di Riferimento –
Ioide ripartitore di forze
I muscoli della Faringe
Il bilanciatore dell’AMA: lo SCOM
Il muscolo Platisma

 

Capitolo 20
Stabilizzatori e mobilizzatori del distretto testa-collo – Malpezzi P. e Marino C. (Fisioterapista Bologna)

Connessioni Miofasciali – LPF
Il Sistema di Sospensione
Sterno e il Manubrio – Punto di riferimento
Il muscolo Diaframma
Biomeccanica Respiratoria
Postura del capo anteposto
L’articolazione sterno-claveare - Il Cingolo Scapolare

 

PARTE QUARTA:
La Clinica

 

Capitolo 21
La prima visita gnatologica

Punto 1 – Raccolta della anamnesi soggettiva recente e remota
Punto 2 – La visita obiettiva
Punto 3 - Analisi dei contatti e dei conflitti occlusali
Punto 4 – Test Posturale e congruità della mandibola
Punto 5 – EMGs Elettromiografia di superficie dei muscoli elevatori della mandibola, dello SCOM e del Trapezio
Punto 6 - Esame della forza muscolare
Punto 7 – La diagnosi
Punto 8 – Piano Terapeutico
Gnatologia e Osteopatia - Jessica Ronga Osteopata - Modena

 

Capitolo 22
Il Parabite Malpezzi®

Protocollo del Parabite Malpezzi®
Il Parabite nello sport
Il Parabite Malpezzi® e la conferma scientifica
Il calcolo del lavoro su cicloergometro incrementale
La pressione arteriosa e l’occlusione
La frequenza cardiaca (HR) e l’occlusione con il Parabite Malpezzi®
L’occlusione e l’effetto inotropo negativo cardiaco
L’occlusione e l’ossigenazione miocardica, lo slivellamento ST
I valori del clench occlusale nel test incrementale da sforzo
L’influenza della variabile occlusale sulla forza e sull’equilibrio in atleti di calcio a 5 serie A2
Parte prima: Analisi gnatologica dell’intero campione
Parte seconda: I-MOOVE® introduzione al test e statistica
Parte terza: Analisi della forza muscolare con dinamometro elettronico

 

BIBLIOGRAFIA

Appendice dei vari capitoli

Indice dei Filmati - materiale digitale