Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com


Il carrello Ŕ vuoto
Autore Titolo Indice

 

Sei il visitatore numero

 




  • PRESENTI COME ESPOSITORI
    7-9 NOVEMBRE 2019

    36░ CONGRESSO NAZIONALE SIE Moderna Endodonzia tra tecnologia ed esperienza
    Palazzo della Cultura
    e dei Congressi
    PiazzaCostituzione, 4/A
    40128 Bologna


Presentazione
Gli Autori
Ringraziamenti
Indice
 

HSDC - UN APPROCCIO INNOVATIVO ALLO STRAIGHT-WIRE

CELLI D. - GASPERONI E.

Pag. 176 - 219 illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-179-4

Prezzo di copertina 125,00 €

Se acquista online, sconto internet -15%


106,25 €

Quantità


Presentazione

È con piacere che presento questo libro di Ortodonzia che rappresenta la fatica e il sunto di anni di esperienza degli autori che prima di sviluppare una nuova meccanica ortodontica (HSDC) si sono dedicati all’ortodonzia utilizzando tecniche diverse.

Questo testo è dedicato sia all’ortodontista esperto, alla ricerca di soluzioni che possano semplificare e migliorare l’attività clinica di ogni giorno, sia al neolaureato che voglia avvicinarsi alla tecnica straight-wire con spirito critico.

Diversi sono gli aspetti che rendono il testo interessante. In primo luogo vi si trova una descrizione accurata di come le apparecchiature pre-regolate si siano trasformate ed evolute nel corso della storia, passando dalle straight-wire convezionali a quelle auto-leganti per arrivare alle apparecchiature “ibride”, utilizzate attualmente dagli autori.

In secondo luogo è evidente il lavoro svolto nell’analizzare in maniera critica le apparecchiature straight-wire, tradizionali e auto-leganti, al fine di apportare quelle modifiche che dovrebbero rendere l’apparecchiatura più efficiente, versatile e rispondente ancora di più alla necessità di raggiungere risultati di eccellenza secondo i requisiti proposti dai principali Board internazionali.

Mi fa piacere osservare come sia stata conferita la debita importanza ai grandi maestri della nostra disciplina, quali Charles Tweed e Anthony Gianelly, ai quali gli autori hanno tributato il merito di avere fortemente ispirato la tecnica da loro utilizzata nella routine clinica. In particolare sono riconoscibili diversi elementi tratti dalla tecnica bidimensionale i quali, fondendosi con principi straight-wire e low-friction, hanno permesso la realizzazione di una apparecchiatura originale e innovativa.

La varietà dei casi trattati, che spaziano dall’intercettiva alla terapia dei pazienti con DTM, dal trattamento del paziente adolescente a quello multidisciplinare rendono testimonianza della completezza di questo testo a cui auguro un meritato successo.

 

Dott. B. Giuliano Maino

 

Gli Autori

DANIEL CELLI

Specializzato con lode in Odontostomatologia presso l’Università di Chieti.
Specializzato con lode in Ortognatodonzia presso l’università Cattolica Sacro Cuore di Roma.
Perfezionato in “Tecnica linguale” presso l’Università di Cagliari.
Dottore di Ricerca in Discipline Odontostomatologiche presso l’Un. La Sapienza di Roma.
Professore a contratto presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma-Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia.
Perfezionato in Italia e negli USA con i prof. T.T. Tanaka (USC), J. Okeson (Univ. of Kentucky), F. Dolwick (Univ. of Florida), R. McLaughlin (USC), negli anni 1995/96.
Docente a corsi di aggiornamento professionale.
Relatore a numerosi congressi in Italia e all’estero.
Socio della W.F.O. (World Federation of Orthodontics), A.A.O. (American Association of Orthodontics), E.O.S. (European Orthodontic Society), I.A.P.D. (International Association of Paediatric Dentistry), ANDI, SITEBI, SIMSO, socio effettivo AIDOR, Socio ordinario S.I.D.O. dal 1995.
Certificazione di eccellenza in ortodonzia presso l’Italian Board of Orthodontics nel 1999. Certificazione di eccellenza in ortodonzia presso l’European Board of Orthodontists nel 2003.
Socio fondatore della S.I.A.D. (Società Italiana di Arco Diritto).
Past President del Cenacolo Odontostomatologico dell’Adriatico.
Referente nazionale C.O.I.-A.I.O.G. e membro Comitato Scientifico Nazionale 2007/2008.
Membro della commissione esaminatrice Model Display SIDO anni 2000, 2001, 2004 e 2005.
Ideatore della tecnica ibrida dual slot HSDC (Hybrid System Daniel Celli), marchio registrato e commercializzato dalla Leone Spa.
Vincitore per il Best Case for Zero Miles Medicine “Multi Treatment Option” al 44th SIDO International Congress Roma 7-9 Novembre 2013.
Prima membro poi Presidente del Comitato Scientifico dell’Accademia Italiana di Ortodonzia per l’anno 2015.
Componente del Comitato Tecnico Sanitario presso il Ministero Della Salute in Roma a partire dal 20 Maggio 2015.
Membro della Commissione Scientifica nella Sessione d’Esami Model Display 2015 presso 46° SIDO
International Congress, Milano 29 Ottobre 2015.
Certificato Odontoiatra Esperto della Medicina Del Sonno SIMSO.
Presidente Accademia Italiana di Ortodonzia per l’anno 2019.
Autore di due testi di ortodonzia:
1) “Guida alla documentazione del caso ortodontico: acquisizione, archiviazione, presentazione” Edizioni Martina;
2) “Low friction e successo clinico in ortodonzia” Edizioni Istituto Studi Odontoiatrici.
Autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali.
Interessi clinici: trattamenti precoci intercettivi ed ortopedici, ortodonzia funzionale, sistemi straight wire ibridi, allineatori invisibili, trattamenti ortodontico chirurgici, terapia dei disordini temporo-mandibolari, trattamenti per roncopatia ed apnee notturne.
Libero professionista, esercita dal 1988 esclusivamente l’ortodonzia e la gnatologia nel suo studio di Pescara, dove tiene corsi teorico-pratico-clinici di ortognatodonzia.

 

ENRICO GASPERONI

Laureato in Odontoiatria presso l’Università degli Studi di Ferrara.
Specializzato in Ortognatodonzia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.
Ha ottenuto il certificato di eccellenza in Ortodonzia (European Board of Orthodontists) a Stoccolma nel 2016 e a Roma nel 2017 (Italian Board of Orthodontics).
Socio ordinario SIDO, socio EOS, ASIO e AIDOR.
Autore di pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali.
Svolge la libera professione come esclusivista in Ortodonzia dal 2001.
Interessi clinici: biomeccanica, trattamento delle classi II, distalizzazione, mini-viti, trattamento ortodontico-chirurgico.

 

Ringraziamenti

Questo testo è stato possibile grazie alle tante persone che mi hanno condotto fino a qui.

Grazie alle mie radici.

A mio padre, anche se non c’è più da tempo, sempre presente con il suo esempio di onestà, amore per il sapere ed impegno, intellettuale ed etico; a mia madre, che trova ancora motivo di consigliarmi e rimproverarmi amorevolmente e che con la sua dolce fermezza mi ha educato al rispetto di tutti e all’amore per la propria famiglia e per chi ci ha creato;

ai miei fratelli Victor e Piergiorgio, fonti continue ed inesauribili di consigli ed aiuto disinteressato;

a mia moglie Vittoria, specchio segreto delle mie qualità, e soprattutto delle mie debolezze, alter ego pragmatico e compensatorio della mia vita e sostegno indispensabile per le mie piccole e grandi difficoltà; ai miei figli Edoardo, Francesco e Giovanni, linfa energizzante della mia vita, troppe volte trascurati per i miei progetti ed il mio lavoro.

Grazie ai miei Maestri, ai miei allievi e ai miei collaboratori.

Senza il loro prezioso aiuto nulla sarebbe stato possibile.

Un ricordo ed un ringraziamento particolare a Giuseppe Cozzani, mio mentore e padre ortodontico, come sono solito definirlo, per aver segnato così profondamente la mia esistenza professionale e non, come credo quella di tanti altri amici e colleghi; a J.P. Okeson, T.T. Tanaka, R.P. McLaughlin e ai tanti Maestri italiani e stranieri che mi hanno accolto nella loro casa di conoscenza e hanno contribuito a formarmi professionalmente ed umanamente; ai miei allievi che oggi posso dire con orgoglio e vera amicizia sono diventati professionisti e uomini e donne di altissima qualità e valore.

Gratitudine immensa nei confronti soprattutto di Enrico Gasperoni, coautore di questo testo, che con dedizione estrema, capacità professionali e scientifiche uniche ed intelligenza fuori dal comune, ha contribuito a creare un sodalizio fondato su rispetto, competenza, professionalità e … passione per l’ortodonzia. Un vero amico.

Grazie ai miei collaboratori di studio, le mie segretarie e assistenti, ai tecnici che hanno imparato quanto sia difficile un percorso di qualità ed eccellenza e mi hanno tante volte sopportato … Grazie;
ai miei colleghi che, attraverso un confronto costruttivo e a volte dialettico con le loro idee e le loro esperienze, mi hanno consentito di crescere e di imparare sempre qualcosa.

Grazie a coloro che non hanno condiviso le mie idee ed anche a chi in qualche modo mi ha ostacolato, perché mi ha reso più forte e determinato nel perseguire e raggiungere i miei obiettivi e mi ha stimolato ad intraprendere progetti ed accettare e superare sfide ritenute difficili e rischiose.

Desidero ringraziare la Leone S.P.A. e tutti i suoi uomini che, a diverso titolo hanno reso possibile la realizzazione pratica di questa tecnica e di quest’opera, dimostrando una sensibilità unica verso il mondo della ricerca, della didattica e della clinica ortodontica.

Accomuno a questo ringraziamento l’editore Vincenzo Martina ed il suo staff per le stesse motivazioni e soprattutto per l’efficienza e la rapidità del loro lavoro che ha reso possibile la stampa di questo testo in tempi inimmaginabili per chiunque.

Grazie infine a chi leggerà questo testo, con la speranza che possa in qualche maniera essere di aiuto nell’esercizio della professione ortodontica quotidiana.

 

Indice

1. Introduzione: evoluzione delle apparecchiature fisse dallo standard edgewise ai sistemi straight-wire a frizione variabile

2. La tecnica “Hybrid System DC”

a. La prescrizione HSDC
b. Specificazione ed espressione del TORQUE
c. Specificazione ed espressione del TIP
d. Specificazione ed espressione dell’IN-OUT
e. Specificazione ed espressione della dimensione assiale
f. Versatilità ed opzioni del sistema di brackets

3. Caratteristiche e proprietà dei fili ortodontici

4. Le quattro fasi del trattamento

a. Fase 1: early teeth movement (movimento dentale precoce)
b. Fase 2: 3-D consolidation (consolidamento tridimensionale)
c. Fase 3: working archwire phase (fase degli archi di lavoro)
d. Fase 4: finishing and detailing (finitura e dettagliamento)

5. Posizionamento diretto ed indiretto dei brackets

6. Forma dell’arcata

7. La tecnica ‘‘Hybrid System DC”: aspetti clinici

a. Retrazione “en masse” del gruppo anteriore superiore ed inferiore
b. Controllo del limite anteriore inferiore della dentatura

8. Terapie non estrattive

9. Terapie estrattive

10. Evoluzione del sistema HSDC

11. Discussione

12. Conclusioni