Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

 

Sei il visitatore numero

 




 

Atlante di chirurgia estetica mucogengivale - 2a Ed.

DE SANCTIS M. - ZUCCHELLI G.

Pag. 350 - 908 illustrazioni a colori

ESAURITO

PRESENTAZIONE seconda edizione

PREFAZIONE seconda edizione

INTRODUZIONE

INDICE

 

Presentazione della seconda Edizione

 

Sono trascorsi due anni soltanto dalla pubblicazione del testo-atlante di Massimo De Sanctis e Giovanni Zucchelli; esaurita rapidamente la prima edizione, gli autori, forti del successo editoriale, si sono rimessi al lavoro per ampliare, aggiornare e migliorare ulteriormente un'opera che avrebbe dovuto, a mio precedente giudizio, "rappresentare un punto di riferimento per molti anni"; il successo editoriale è indiscusso, ma lo è anche "il punto di riferimento" poiché questa nuova edizione si presenta ancora più valida per la completezza, la razionalità e la ricchezza iconografica. Non è il caso di ripresentare gli autori che in questi anni hanno ulteriormente acquisito notorietà sia per partecipazione attiva a congressi in Italia e all'estero sia per pubblicazioni edite su ri- viste internazionali. Questa seconda edizione, di cui è prevista anche la traduzione in inglese, si presenta aggiornata e ampliata in tutti i capitoli già pubblicati. Particolarmente esteso quello dell' anatomia ed istolo- gia; nuovi capitoli riguardano i fattori di successo delle varie tecniche di copertura radicolare, nonché quella dei fattori che influenzano la scelta delle diverse metodiche. Il testo appare arricchito di numerosi nuovi casi cImici, nuove tecniche chirurgiche (doppio lembo combinato), mentre il problema delle suture viene ripreso con la descrizione di nuove metodiche. Inutile dire che la bibliografia è stata adeguata alle più recenti ricerche. Non credo si possa affermare e illustrare di più su questi particolari capitoli di chirurgia mucogengivale estetica, sempre più di attualità e le cui implicazioni cliniche saranno sempre più reclamate dalla parodontologia del terzo millennio. Non ho dubbi che anche questa edizione otterrà un grande e meritato consenso internazionale.

 

Prof. Marcello Calandriello Direttore Istituto di Clinica Odontoiatrica Università degli Studi di Bologna

 

Prefazione alla seconda Edizione

 

Una seconda edizione a così breve tempo dalla comparsa della prima, è cosa molto insolita, particolarmente considerando i consensi che la prima edizione aveva ottenuto. Tuttavia in questo breve arco di tempo vi sono state alcune modifiche significative in alcune tecniche chirurgiche, inoltre abbiamo ritenuto giusto fare tesoro dei numerosi consigli e suggerimenti che ci sono arrivati in questo frattempo. Così questo atlante, pur mantenendo una impostazione pratica e maneggevole, è stato profondamente modificato: molti casi nuovi sono stati aggiunti per meglio descrivere le tecniche chirurgiche, alcuni casi che abbiamo ritenuto poco esplicativi o poco chiari, sono stati eliminati. Numerosi capitoli sono stati aggiunti e quasi tutti sono stati profondamente modificati; in particolare l'anatomia e l'istologia sono state ampliate con una significativa aggiunta per la patogenesi. Crediamo che con questi cambiamenti il libro possa soddisfare più efficacemente le esigenze pratiche dei colleghi e possa diventare uno strumento utile anche nel prossimo futuro. Speriamo di esserci riusciti.

Massimo De Sanctis Giovanni Zucchelli

 

INTRODUZIONE

 

Il termine recessione gengiva/e è usato per descrivere lo spostamento apicale del margine gengivale; dalla sua normale posizione sulla corona del dente alla superficie radicolare al di sotto della giunzione smalto-cemento. La recessione gengivale è un evento comune sia in popolazioni di paesi industrializzati che non industrializzati. Essa può manifestarsi in soggetti di tutte le età; compare precoce- mente e diviene più frequente col passare degli anni. Un recente studio di Loe e coll. ha valutato due popolazioni con abitudini igieniche opposte; un gruppo Norvegese che aveva ricevuto cure sin dall'infanzia ed un gruppo dello Sri Lanka che invece non era mai stato esposto ad alcuna terapia odontoiatrica. La ricerca ha dimostrato che le recessioni, pur con una distribuzione diversa, sono presenti in ambedue le popolazioni: secondo gli autori questo è dovuto all'azione di due meccanismi patogenetici diversi: uno meccanico, relativo al traumatismo delle manovre di igiene orale e l'altro infiammatorio, legato alla malattia parodontale. Le recessioni gengivali possono rappresentare un grave problema estetico, particolarmente quanto sono interessati i denti anteriori. La richiesta di un risultato esteticamente soddisfacente è sempre più pressante da parte del paziente sia nei confronti del protesista e del conservatore sia verso il parodontologo. Anche l'ipersensibilità che spesso si accompagna a questa condizione, può diventare un problema importante per il paziente sia per il deficit funzionale che ne deriva che per la difficoltà ad eseguire le manovre di igiene orale. Entrambi questi problemi (estetica ed ipersensibilità) possono essere risolti aumentando chirurgicamente il livello di copertura radicolare. Le tecniche chirurgiche di copertura radicolare possono essere usate anche per trattare carie ed abrasioni radicolari o per prevenire la loro comparsa e l'ulteriore progressione. Un'attenta valutazione dei parametri clinici parodontali, unitamente ad un accurato studio dell'andamento del margine dei tessuti molli consente di prevedere con esattezza la quantità di copertura radicolare che è possibile ottenere con le attuali tecniche chirurgiche. Lo scopo di questo atlante è quello di indicare le possibilità ed i limiti delle tecniche di chirurgia muco-gengivale per la copertura di radici esposte e di fornire al clinico una guida per la scelta della tecnica chirurgica più adeguata alle diverse situazioni cliniche.

 

 

Indice

PREFAZIONE

 

 

PRESENTAZIONE

 

 

INTRODUZIONE

 

  1. ANATOMIA DEI TESSUTI GENGIVALI

  2. ISTOLOGIA DEI TESSUTI GENGIVALI

  3. EZIOLOGIA DELLE RECESSIONI GENGIVALI

  4. PATOGENESI DELLE RECESSIONI GENGIVALI

  5. INDICAZIONI ALLE TECNICHE CHIRURGICHE DI COPERTURA RADICOLARE

  6. DETERMINAZIONE DEL LIVELLO DI COPERTURA RADICOLARE
    Classificazione delle recessioni gengivali

  7. FATTORI CHE INFLUENZANO IL SUCCESSO DELLE TECNICHE CHIRURGICHE DI COPERTURA RADICOLARE

  8. TECNICHE CHIRURGICHE DI COPERTURA RADICOLARE

  9. FATTORI CHE DETERMINANO LA SCELTA DELLA TECNICA CHIRURGICA

  10. TRATTAMENTO DELLE ESPOSIZIONI RADICOLARI IN PAZIENTI CON ESIGENZE ESTETICHE

  11. TRATTAMENTO DELLA SUPERFICIE RADICOLARE
    Strumentazione meccanica de/la superficie radicolare
    Trattamento chimico della superficie radicolare

  12. SELEZIONE DELLA TECNICA CHIRURGICA
    Lembo spostato coronalmente
    Lembo spostato lateralmente
    Tecniche bilaminari
    Tecniche di prelievo dell’innesto connettivale
    innesto parzialmente disepitelizzato + lembo riposizionato (Tecnica ad intarsio)
    Innesto connettivale + lembo spostato coronalmente
    Innesto connettivale + lembo spostato lateralmente
    innesto connettivale + lembo bipapillare
    Rigenerazione tissutale guidata (GTR)
    GTR con membrane non riassorbibili (ePTFE)
    GTR con membrane riassorbibili (VICRYL)
    GTR con membrane riassorbibili (GUIDOR)
    Lembo ruotato
    Lembo bipapillare
    Doppio lembo combinato
    Lembo semilunare
    Innesto gengivale
    Innesto gengivale marginale spostato coronalmente
    Tecniche combinate

  13. TECNICHE DI SUTURA

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE