Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com
FILIALE: 00161 Roma - Via Imperia, 31 - Tel. e Fax 06.440.45.03 - filiale.roma@edizionimartina.com

Il carrello Ŕ vuoto
Autore Titolo Indice

 

Sei il visitatore numero

 





Autori
Introduzione
Indice
 

CORONECTOMIA

MONACO G. - MARCHETTI C. - DE SANTIS G. - VIGNUDELLI E.

Pag. 76 - 200 illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-147-3

PROMOZIONALE

Prezzo di copertina 60,00 €

Prezzo scontato

40,00 €

Quantità


Autori

Giuseppe Monaco

Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università di Bologna nel 1986. Nel 1990 è stato per sei mesi Visiting Researcher presso il dipartimento di parodontologia della University of Florida, Gainesville. Dal 1991 al 1994 borsista nel reparto di Chirurgia Speciale Odontostomatologica, diretto dal Prof. L.Checchi, della Clinica Odontoiatrica dell’Università degli Studi di Bologna. Nel 1993 vincitore della borsa di studio “Parke Davis s.p.a.” per gli anni 1993-1995 con l’obbiettivo di approfondire le caratteristiche dei materiali da sutura. Nel 1994 per un anno è Visiting Researcher presso il dipartimento di Parodontologia della Tufts University di Boston. Nel 1997 vince il premio del C.N.R. per l’attività di ricerca svolta negli Stati Uniti. Dal 2002 è professore a contratto per l’insegnamento di “Razionale e tecniche delle estrazioni dentarie dei denti inclusi” integrativo del corso di Chirurgia Speciale Odontostomatologica del Corso di Laurea in Odontotoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Bologna. Dal 2004 è istruttore clinico per il Master in Chirurgia Orale, diretto dal prof. C. Marchetti, presso la Clinica Odontoiatrica dell’Università degli Studi di Bologna. Autore di pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e coautore del libro di testo Checchi – Monaco “Terzi molari inclusi: Soluzioni Terapeutiche”. Socio dell’International Association for Dental Research e dell’American Academy of Periodontology dal 1995. Dal 2011 Guest Reviewers per la rivista “Open Journal of Stomatology” e “Indian Journal of Dental Research”. Svolge l’attività liberoprofessionale presso l’Ambulatorio Odontoiatrico Associato Arno da più di venti anni e si occupa prevalentemente di Chirurgia Orale, Implantologia e Parodontologia.


Claudio Marchetti

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Bologna nel 1977. Specialista in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Bologna nel 1980. Specialista in Chirurgia Maxillo-facciale presso l’Università degli Studi di Napoli nel 1985. Specialista in Oncologie Cervico-faciale presso l’Universitè des Etudes di Parigi nel 1985. Professore Associato Confermato di Chirurgia Maxillo-facciale presso l’Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Medicina e Chirurgia per il corso di Laurea in Medicina e Chirurgia ed Odontoiatria e Protesi Dentaria. Responsabile del Reparto di Chirurgia Orale e Maxillo-facciale, Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuronotorie, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Bologna. Direttore della Unità Operativa di Chirurgia Orale e Maxillo-facciale dell’Azienda Ospedaliera di Bologna - Policlinico S.Orsola Malpighi. Direttore del Dipartimento ad “Attivita’ Integrata Testa Collo ed Organi di Senso” dell’Azienda Ospedaliera di Bologna - Policlinico S.Orsola Malpighi. Componente del Comitato Ordinatore della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Maxillo-facciale Aggregata tra le Università di Parma-Bologna- Ferrara, referente della sede di Bologna. Si interessa principalmente di patologie neoplastiche del massiccio facciale, di traumatologia del volto, di malformazioni dell’estremo cefalico e di chirurgia preprotesica.


Giselle De Santis

Laureata in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 2003 presso l’Università degli Studi di Bologna. Nel 2008 consegue il Master di II livello in Parodontologia ed Implantologia presso il reparto di parodontologia diretto dal prof. L. Checchi, Università degli Studi di Bologna. Nel 2010 consegue il Master di II livello in Chirurgia Orale ed Implantologia presso il reparto di Chirurgia Orale diretto dal prof. C. Marchetti, Università degli Studi di Bologna. Autrice di pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali sull’argomento della coronectomia. Svolge attività libero-professionale in diversi studi in Emilia Romagna occupandosi prevalentemente di parodontologia e chirurgia.


Elisabetta Vignudelli

Laureata con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università di Bologna nel 2011. Master di II Livello in Chirurgia Orale ed Implantologia presso l’Università di Bologna nel 2013. Dottorato di Ricerca in Scienze Chirurgiche da Gennaio 2014 a tutt’oggi. Dal 2014 è Tutor clinico per il Master in Chirurgia Orale, diretto dal Prof. C. Marchetti, presso la Clinica Odontoiatrica dell’Università degli Studi di Bologna. Autrice di pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali sull’argomento della coronectomia. Svolge l’attività libero-professionale a Bologna.

Introduzione

La permanenza di strutture radicolari all’interno dell’alveolo al termine di una estrazione dentale, prima ancora di essere una proposta culturale, è un dato emergente dalla realtà. Molte sono le cause di tale evento, dalla complessità del caso alla scarsa perizia dell’operatore. Nel passato tale situazione era considerata un’ “onta” da non confessare a nessuno.

Ci è parso invece interessante cogliere il messaggio proveniente da tutti quei casi in cui nessun problema clinico nasceva dalla ritenzione delle radici. E’ stato proprio dalla osservazione casuale di radici ritenute di un dente del giudizio inferiore, dopo anni dalla sua estrazione, contornato da abbondante quantità di osso neoformato, a farci riflettere .

E’ nato così il desiderio di riprendere una segnalazione apparsa in letteratura negli anni 80 per cercare di capire il perché di quell’episodio.

Due sono state le conclusioni a cui siamo giunti: la prima è che le radici dentarie dovevano essere vitali e la seconda è che non dovessero essere presenti segni di infezione endodontica.

In questo modo è nata la sperimentazione clinica su più di 300 casi del Reparto di Chirurgia Orale e Maxillo-facciale della Clinica Odontoiatrica Universitaria, che sottoponiamo ora alla vostra attenzione, sperando di aver contribuito alla risoluzione di una questione annosa, quale la complessità chirurgica della estrazione del terzo molare inferiore.

Per concludere, la esperienza della coronectomia ci induce a due semplici annotazioni:

• la attenta osservazione della realtà in campo scientifico e non può far nascere nuove idee e nuovi stimoli
• compito della Istituzione Universitaria è il percorrere nuove strade nel formare nuove generazioni di medici. Questo è quello che l’Università di Bologna – Alma Mater Studiorum,

come in questo caso, tenta di fare ogni giorno.

Prof. Claudio Marchetti

Professore di Chirurgia Maxillo-facciale
Università di Bologna – Alma Mater Studiorum

Indice

Introduzione

1. Coronectomia: definizione

2. Coronectomia: origini della procedura

3. Analisi della letteratura

4. Protocollo chirurgico

5. Casi clinici

6. Controlli post-operatori

7. Guarigione parodontale

8. Protocollo igienico

9. Complicanze post-operatorie

10. Re-intervento di estrazione

11. Terapia farmacologica

12. Proposta di Consenso Informato

13. Bibliografia